Incontro del C.I.R. settembre 2011


Cerchio durante un RainbowL’incontro del C.I.R. (Corrispondenze Informazioni Rurali) si svolgerà dal 20 al 26 Settembre 2011
Ci ospiteranno i ragazzi di CERRO BALESTRO (Massa Marittima) un ecovillaggio nascente in Toscana…
sono per ora una famigliola pronti ad aprirsi a nuovi compagni di viaggio… hanno organizzato tutto con amore…ci saranno anche attività creative..gioco lavoro arte!!!…
VENITE NUMEROSI E VOLENTEROSI!!!!!!
Qui di seguito le loro proposte scansionate in PRE C.I.R…e C.I.R.
COSINE DA PREPARARE PRE C.I.R. , INIZI DAI PRIMI DI SETTEMBRE.
  • DECESPUGLIARE per creare spazi per le tende
  • CREARE FUOCHI CUCINA
  • SPOSTARE MATERIALI PER LIBERARE I POSTI IN PIANO
  • DOCCE…per ora sul terreno abbiamo 1 compost toilet e 2 docce fatte con le taniche.
l’acqua che usiamo per ora è dell’aquedotto quindi faremo un cappello per l’acqua,
ecc…

PORTARE ATTREZZI DA LAVORO, GUANTI..

IMPORTANTE CONTATTARE PRIMA DI VENIRE PER EMAIL (0fireworks0@gmail.com)
OPPURE PER TEL 3391870011\3405664248
I LAVORI CHE CI PIACEREBBE FARE A CASA DURANTE IL C.I.R. SONO:
  • una compost toilet,
  • una cucina comune all’aperto,
  • impostare il nuovo orto e gli alberi da piantare
  • chiudere la cucina della casa con balle di paglia intonacate con argilla
  • E a seconda delle competenze che arriveranno al C.I.R. si deciderà per un lavoro o per un altro
WORKSHOP CREATIVI:
-ho chiesto a Sibi di fare  in una delle 6 giornate corso di danza creativa un pomeriggio per 1h e mezza 
-Valeria una mia amica vorrebbe fare o tutte le mattine o le 3 mattine degli ultimi 3 giorni yoga per 1h e mezza,poi chi vuole proporre corsi …sto contattando 2 miei amici che fanno acroyoga (un mix di massaggio in posture di yoga
acrobatiche),e una signora che vive qui vicino che vuole venirci a
trovare 1 giorno al C.I.R. che è reiky master….
sarebbe bello fare un cappello per il cir uno per la casa uno per i corsi.

RACCOMANDAZIONI...
_CI PIACEREBBE CHE NON CI FOSSE ALCOOL!!
_IMPORTANTE NON PORTARE CANI!!

_PORTARE POSATE E PIATTI  E BICCHIERI (non ne abbiamo proprio)

_SE QUALCUNO CE LI HA 2 PENTOLONI BIG FAMILY…noi ne abbiamo solo 1 (vediamo gli elfi..)
_TELO GRANDE IMPERMEABILE O ANCHE TELI..PERCHè SE PIOVE NON C’è POSTO AL COPERTO…vediamo gli elfi..con il mitico tendone…

PARCHEGGIO:

IL POSTO PER IL PARCHEGGIO E’ STATO TROVATO MA NON PUò CONTENERE COMUNQUE MOLTE AUTO, QUINDI VALE SEMPRE IL DISCORSO DI VENIRE IL PIU’ POSSIBILE CON I MEZZI PUBBLICI O DI
RIEMPIRE LE MACCHINE, POI A CHI VIENE CON IL CAMPER CONSIGLIAMO DI
PORTARE COMUNQUE UNA TENDA PERCHè IL PARCHEGGIO è A 1,5KM DA CASA E
CON POCHISSIMO SPAZIO IN PIANO.
CIBO:
-CIBO FRESCO SI VA DA UNA CONTADINA QUI VICINO CHE VENDE VERDURE
FRUTTA E UOVA BUONISSIME E A POCO SE SI VOGLIONO FORMAGGI DI PECORA O
DI CAPRA ABBIAMO VICINI CHE FANNO FORMAGGI SANISSIMI E BUONISSIMI PER
LATTE DI CAPRA C’è IL VICINO (POSSIAMO ANDARCI ANCHE A PIEDI )CHE CE
L’HA PER FARE YOGURT,MANCA SOLO IL SECCO(SE CI FATE SAPERE QUANDO FATE
L’ORDINE CI AGGIUNGIAMO PER COMPRARE ANCHE PROVVISTE PER CASA-C’è UNA
DITTA OTTIMA A POCA PREZZO SI CHIAMA IL FRANTOIO E STA FROSINONE….)

STRADA…
per arrivare da noi:
dall’aurelia si esce a Follonica est,si segue per Massa marittima;superata massa marittima(senza salire in città) c’è una grande rotonda,si va a dx per Prata,si supera il bivio per  Prata(senza entrare nel paese)dopo circa 2 km c’è un bivio che segna Tatti 8 km si segue per Tatti al km 5,5(dopo due o tre km) della strada provinciale cerro balestro a dx c’è un bivio sterrato per “Villa Tatti” si scende giu nella strada sterrata frontale,finita la dicesa c’è un bivio,si va a sinistra per il Saragio\Villa Tatti,si supera Villa Tatti dopo circa 200 m c’è un bivio che indica “Ragnaia” in giallo li si scende A PIEDI per 600 m e si arriva solo da noi.
questa è la strada ora in questi giorni contatto la vicina per usare il suo terreno come parcheggio perchè da noi non possono arrivare le macchine e la strada ha poco parchreggio,comunque troveremo un vicino con animo nobile per farci parcheggiare….(Il parcheggio verrà indicato con cartelli)quello che  raccomandiamo è di venire con meno auto possibili,perchè c’è veramente poco parcheggio,c’è la corriera  che arriva alle 5 del pomeriggio al bivio di strada sterrata (al km 5,5 dopo tatti bivio Villa Tatti) tutti i giorni tranne la domenica(parte  da Ribolla) e a Ribolla si arriva con la corriera da Grosseto.è consigliato arrivare con i mezzi pubblici o con macchine caricate con 5 persone,per avere meno mezzi parcheggiati.
Annunci

Autosufficienza, permacultura e bioregionalismo


BioregionalismoSul blog “Carpi in transizione” ho avuto modo di leggere la traduzione dell’ ottimo articolo di Toby Hemenway: Il mito dell’autosufficienza. Alla lettura di questo articolo sono seguite alcune peregrine riflessioni, non tanto sull’articolo in se ma sul nostro percorso di vita degli ultimi anni. Da questo, gli improbabili lettori del blog possono allegramente dedurre che il mese di agosto è molto propizio al cazzeggio e alle divagazioni geronto-neurali.

L’autosufficienza non è un mito, casomai è stata ed è una tensione etica, un traguardo chimerico, un poco come l’utopia che ciascuno insegue ed è sempre un passo avanti a noi. L’esodo verso i luoghi abbandonati dal moderno, iniziato sul finire degli anni 70′, e che aveva dato vita alle prime comunità rurali degli Elfi, degli Zappatori senza padrone, del Monte Peglia … aveva come fine proprio l’autosufficienza e il rifiuto, il distacco dalla società civile. In tutti quei luoghi si trovava il libro di John Seymour  “Per una vita migliore ovvero il libro dell’autosufficienza”, che era uno dei pochissimi testi di riferimento per quella generazione . Per tutti gli anni 80′-90′ una moltitudine di singoli, coppie, gruppi hanno intrapreso quei sentieri per cercare una alternativa al moderno. Poi è comparsa la Decrescita di Serge Latouche che ha dato costrutto filosofico e politico ad un vero e proprio movimento di utopia concreta, poi sono arrivate le Transition Towns e un forte interesse per le pratiche della  Permacultura: sia la Transizione che la Permacultura richiedono un grosso lavoro di progettazione e pratica collettiva, non sono sentieri individuali per “allontanarsi” dallo spirito di questo tempo ma progetti di cambiamento collettivo. Sono ad ogni modo teorie e pratiche  condivise, per ora, da un numero esiguo di persone (almeno nel nostro paese)

Nel rapporto empatico tra individui, collettività e territorio l’Ecologia Profonda e il Bioregionalismo ci insegnano che Ri-abitare il mondo in cui viviamo significa andare oltre i ‘confini’ che abbiamo tracciato, significa conoscere l’intreccio di relazioni che lega le nostre vite con l’ambiente che ci circonda. Significa pensare a noi stessi come parte interdipendente del mondo naturale, e, forse ancora più importante, sviluppare un senso del posto che sappia andare oltre il dogma dell’uomo signore e padrone del creato, e allargare invece il senso di comunità con tutti i viventi: umani e non-umani che siano.

Ancora oggi l’autosufficienza è  un percorso graduale che ciascuno può intraprendere quale che sia il luogo dove si vive, è l’inizio di un distacco che consente la riappropriazione di memorie, saperi  e manualità perdute o dimenticate, ma è una meta che non è raggiungibile. Noi siamo legati all’utopica ricerca di una parziale autosufficienza, alla semplicità volontaria e alla diminuzione del tempo di lavoro necessario per vivere con una visione di vita improntata all’Ecologia Profonda e al Bioregionalismo,  per la Transizione e la Permacultura, visti gli anni che teniamo …  ci tocca aspettare  il prossimo giro di valzer.

Il C.I.R. a Pescomaggiore, l’Aquila


…allora il 17 aprile c’è il Genuino Clandestino a Napoli…
e subito dopo il C.I.R. da E.V.A. ( Eco Villaggio Autocostruito di case in paglia) a Pescomaggiore, Aquila dal 20 al 24 Aprile…
ci stiamo preparando ad incontravi e per questo abbiamo un po’ di proposte per i pomeriggi di incontro/confronto/cerchio…

Pescomaggiore

IN PROGRAMMA C’E’:

aiutare a finire di costruire l’ultima casa in paglia, dobbiamo solo aggiungere le balle di paglia, lo scheletro c’è già…(sono bellissime!!!le case ideali!!)

fare un orto, richiesto da loro, visto che non sono molto esperti…chiedono sostegno al C.I.R….gli esperti si facciano vivi…possiamo farne anche di vari tipi…

avevamo pensato un pomeriggio magari il giovedì 21(ma è assolutamente variabile) di spiegazione di EVA -alma-e tutto il nostro progetto con passeggiata per il paese…tanto per contestualizzare

poi siccome verrà un ragazzo Mauro di Napoli esperto in bagni a secco pensavamo che un piccolo gruppo di lavoro 3-4 persone potrebbero supportarlo nella costruzione di uno di questi per l’estate-volontari che ci attende e nel pomeriggio ci potrebbe illustrare altre tecniche, perchè ne fa di diversi modelli e magari può essere interessante per qualcuno…

se avete proposte anche artistiche sono super ben venute …ES. passeggiata Land-Art

ci saranno anche cerchi di condivisione…

perciò venite carichi di energia da dare a questo meraviglioso progetto…
Gli abitanti di E.V.A. sono ben organizzati e precisi, questa volta sarà ben concreto, rimbocchiamoci le maniche nella GIOIA!!!
PORTARE :
sacchi a pelo, tende,( qualche posto per dormire c’è…per chi proprio non desidera stare in tenda)…metteremo un tendone…
portare semi da scambiare, verdure da mangiare, al secco ci pensa Francesco di Meschia…portate allegria, energia, ascolto, partecipazione,
ovviamente lasciate i cani a casa …per non disturbare…
cari siamo contenti di avercela fatta anche questa volta, con gran fatica, ma evviva!!!!
INDICAZIONI STRADALI :
– con la macchina : autostrada A24 uscita Assergi seguire per Camarda -Filetto _Pescomaggiore , il villaggio si trova sulla sinistra prima del paese
– in autobus : da roma o da pescara Arpa http://www.arpaonline.it fino al terminal e poi da li autobus per Paganica

ecco gli orari dell’autobus dal terminal di collemaggio:
n.7 ore 6:15 —–pescomaggiore 6:55
n.M1 9:40 ——paganica n.7 ore 10.10 —pescomaggiore
n.M6 12:00——-paganica n.7 ore 12:45 —pescomaggiore
n.7 14:20——————————————pescomaggiore
n.108 16:40 ——paganica n. M1 ore 17:10—-pescomaggiore
n.108 19:40 ——–paganica n.M1 ore 20.10 —-pescomaggiore

Comunità di villaggio e usi civici


La terra alle comunità, prima di ogni mercato

In seguito all’articolo di Vandana Shiva “Proprietà comune e comunità”-L’Ecologist italiano n.2,scriviamo:

L’autogoverno delle comunità locali e di villaggio è il fondamento di una democrazia della terra..

Sull’autogoverno delle comunità si fondano l’autodeterminazione locale, l’agricoltura sostenibile, il pluralismo democratico. Nella costituzione di nuove istituzioni, l’assemblea del villaggio sarà al di sopra di tutto. L’autodeterminazione delle comunità significa esercitare il controllo e la gestione dei beni e dei luoghi comuni : materiali, economici, intellettuali e genetici. Lo stato dovrebbe avere la funzione di proteggerli.

Continua a leggere

C.I.R. n° 21 e incontro del CIR ottobre 2009


campanara-fuoco-1

INCONTRO C.I.R.      

DAL 2 AL 5 OTTOBRE

Una possibilità di seminare un Ecovillaggio..
“LA TERRE DI MEZZO”
…un’opera in opera…

Per l’incontro del C.I.R.(Corrispondenze Informazioni Rurali) abbiamo l’opportunità  di rendere reale il nostro sogno Immateriale…di concretizzare le infinite potenzialità delle nostre capacità individuali su un territorio che ha già ospitato due rainbow,nelle magiche terre Etrusche del Viterbese…18 ettari di terreno seminativo e un casone il Vignale,ci ospiteranno per realizzare,un’opera in divenire, una tavolozza per il pellegrino e un quadro per il contadino, un porto-orto per tutti coloro che vogliono essere accolti da un cerchio…

Portate semi tradizionali di ciò che volete piantare,o alberi che volete abbracciare o anche solo per scambiarli…

Senza manifesti iscritti o partiti essere d’adesso e per il domani uniti

E L’ORA DELL’ERA DELL’ORO

Come arrivare: a Blera (VT) Dall’Aurelia girare per Viterbo,arrivati a Monteromano..(fare attenzione;).. girare a dx per Blera,poi girare per Civitella Cesi,dopo qualche km siete arrivati al casone…Dalla Cassia arrivare a Cura di Vetralla e girare a sx per Blera dal paese girare sx per Civitella Cesi dopo qualche km siete arrivati…benvenuti!!!via terra:arrivare a Viterbo…poi in autobus a Blera…

INFO: giuliettablu@hotmail.com

Questo è il C.I.R. n° 21 dall’incontro all’Acquacheta

per leggere a tutto schermo cliccate il riquadro in alto a destra dell’anteprima

Quaderni di vita bioregionale n 9


Questo è il numero 9 dei Quaderni, per una lettura dal web linkate il quadratino in alto a destra!

Vita da Elfi


L’amico Otto mi ha contattato per farmi vedere alcune immagini di quando viveva con il “Popolo degli  Elfi” tra il 1990/91. Sono in B/N … bellissime !!

A questo indirizo web ne trovate molte altre: http://otto.over-blog.it/

Visitate il suo blog perchè a volte alcune immagini sanno dire più di torrenti di parole, e poi è chiaro che gli occhi e l’obbiettivo fotografico di Otto guardavano con l’innocenza e la purezza del cuore.

lavoro con cavallo

Lavorare con il cavallo

Semina

Semina

Essicare una pelle

Essicare una pelle

Continua a leggere