Inalberatevi


Avrei dovuto fare più attenzione .. “forse non sono stato troppo scaltro” .. Si vede che ho perso la mano!

E per giunta non me ne sono neanche accorto! L’ho appreso scorrendo alcuni file di Wikileaks che riassumendo riportavano questa nota delle “Forze di Intelligence  Dell’ordine Ordinativo”:
…il soggetto in osservazione ha trascorso numerose mattinate del mese di Dicembre 2010 aggirandosi con fare sospetto nei dintorni della propria abitazione, fermandosi soventemente e proditoriamente ai piedi di grandi alberi, tastandoli, osservandone l’altezza e le misure e provando, con goffi movimenti e fare impacciato, a salirci sopra. L’intento di tali gesti non è chiaro ma è sicuramente volto ad azioni sconsiderate e sovversive…

Confesso: stavo cercando un albero, ma non uno qualsiasi! Stavo cercando quello giusto!

Perchè cari i miei improbabili lettori, non sò se ve ne siete accorti ma viviamo in tempi assai turbolenti. In questo disgraziato paese,moltitudini inarrestabili oltre ad occupare isole, discariche, fabbriche, cantieri … hanno cominciato a verticalizzare le proteste (che sottoscrivo tutte) salendo su palazzi, torri, monumenti, gru, ponteggi, ciminiere. Per non essere invisibili, per farsi ascoltare da una casta politica talmente infame da farci rimpiangere ? Non saprei cosa … non abbiamo neanche nulla da rimpiangere.

Allora che altro può fare un ex ribelle impenitente come il sottoscritto se non salire con loro il più in alto possibile, in un’abbraccio fraterno di complicità aerea?? Come può fare un auto-esiliato nei territori di confine lontano dalle socialità ribelli ?? Non può fare altro che trovarsi un albero, arrampicarvisici sopra e in qualche modo sentirsi partecipe a questa marea montante, che magari non durerà a lungo, che probabilmente non otterrà nessuna risposta ma che almeno rende meno squallido questo presente.

Quindi, cari i miei improbabili lettori, cercatevi un albero e preparatevi a salire con loro “sempre più in alto” …  e con allegria!

Annunci

3 risposte a “Inalberatevi

  1. Si va in contro al terzo conflitto, tra schiavitù, ingiustizie, genocidi, empietà spirituali, 90% della popolazione industrializzata vive di ipocrisia, tra istituzioni, psichiatrie e servi del sistema creati appositamente per schiavizzare coloro che si ribellano al male ed all’incapacità di vivere di questa finta società, rinchiusi nelle sue illusioni di progesso, consumismo, industria, materialismo, superficialità, successo, tutte illusioni create appositamente dalla stessa società per nascondere le incapacità di vivere liberamente e le paure in cui dilagano. Tutto questo sta arrivando ad una fine, siamo agli sgoccioli, a due passi dal burrone, questo per me è ormai storia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...