Dalla parte del lupo


Alcuni giorni fa abbiamo ricevuto un paio di email che raccontavano di un pastore costretto ad abbandonare il proprio lavoro a causa dei lupi.

Come non essere solidali con lui?

Ma ad essere sinceri alla parola “lupo” i neuroni mnemonici del sottoscritto hanno avuto un sussulto di vitalità, e zuzzerelloni come sono, hanno compiuto un salto “spazio-temporale” di una quindicina di anni : mio malgrado mi sono ritrovato in un altroquando improbaile e lontano.

Val Boreca

Val Boreca

Ero solito trascorrere le ferie, e non solo quelle, in Val Trebbia … afflitto da una malattia allora incurabile detta Pesca a mosca, congiunta con un compulsivo ed  irrefrenabile istinto a camminare. A mia discolpa posso dire che detta pratica di pesca consentiva di non uccidere o danneggiare il pesce ( che manco usciva dall’acqua quando catturato), a parte le rare volte che finiva arrostito. Ho smesso di pescare da tempo, dopo aver letto la traduzione di quel detto cinese che così recitava: “se i pesci urlassero, smetteremmo di pescare”.

Quell ‘estate ero risalito da Marsaglia a piedi, lungo il corso della Trebbia fino a Ponte Organasco, dove avevo trascorso qualche allegra serata con amici e amiche che avevano contratto lo stesso amore per quei luoghi ( lo dico perchè se esiste un luogo dove vorrei concludere il mio percorso … ebbene è quello! ), quindi mi ero inoltrato nella Val Boreca, piccola ed erta valle che prende il nome dall’omonimo torrente. Avevo piantato la tenda in una incredibile ansa, ben sopra il livello delle acque ma senza accorgermi della parete rocciosa alle spalle, il tutto era avvenuto a tramonto inoltrato. Nella notte un furioso temporale, di quelli che durano per ore … risultato: tre giorni bloccato.

Per fortuna non mancavano libri da leggere e spazi da ammirare, viveri ne avevo quanto basta e pure un paio di candele. La seconda notte, mentre me ne stavo tranquillamente ad ascoltare il canto del torrente che lentamente decresceva … l’ululato di due o forse tre lupi! Come esserne sicuri?? Questione di istinto: se trovi un serpente sul sentiero non serve wikipedia,da  un qualche istinto atavico, da una qualche memoria perduta ti arriva il segnale. pericolo.

Il lupo lo senti, senti riaffiorare dalle memorie istintive una polifonia di sensazioni, persino immagini vaghe ( e non sono storie da film o da videogioco ) e quel suono ti incanta, cambia il tuo esistere, come un sussulto di memoria.

Mi accorgo della povertà della descrizione … il tutto in effetti è indicibile.

Ma se mi chiedete di scegliere tra il pastore, la pecora e il lupo …scelgo il lupo, e se mi chiedete di scegliere:

tra  gli operai della Fiat in lotta per il posto di lavoro e l’amiente

tra l’alta velocità, la crescita economica  e la gente della Val Susa

tra il pesce spada e i pescatori del canale di Sicilia…

datevi da soli la risposta.

Giusto o sbagliato, senza nessuna voglia di dibattere o convincere con e nessuno, scelgo di stare dalla parte del lupo.

Annunci

10 risposte a “Dalla parte del lupo

  1. sicuramente non sono equiparabili alle sensazioni ma la descrizione non è assolutamente “povera” come dici!
    sarò io sensibile al selvatico e all’immaginazione, e forse innamorata del lupo, questo mi sono arrivate le immagini e i rumori e quasi il fresco e gli odori…
    ti capisco se scegli il lupo!!

  2. e fra la mosca olearia ed il contadino?
    e fra lo tsunami ed il villaggio?
    e fra il virus ed il bambino?

  3. Il contadino che pratica una intelligente lotta biologica, ma quella tra lo tsunami e il villaggio è una domanda di quelle da furbi tipo Bondi o Cicchitto, domande che si fanno in un dibattito politico televisivo, quella tra il virus e il bambino è ancora peggio, quindi tra i furbi e i sensibili scelgo senza esitazione i sensibili.

  4. …scusa, ma mi sembra una risposta che chiude la bocca con un bel “Comunista! Insensibile!”…
    Purtroppo post che si muovono sull’ ineffabile, inevitabilmente hanno dei limiti: non puoi capire la sensibilità perchè non sei sensibile, non puoi capire la fede perchè non ne hai abbastanza, non vedi l’armonia perchè non sei armonico, etc.
    Capisco che si intende dire “meglio che abbia un danno il pastore (operaio, pescatore, etc.) pur di non perpetuare un sistema ingiusto, una gestione errata, etc. , ma, purtroppo, i contadini biologici hanno comunque problemi con la mosca olearia ed i virus non è che infettano perchè li abbiamo offesi.
    Avrò mille difetti, ma se esprimo un pensiero preferisco una franca e “rischiosa” critica ad un fragoroso applauso… che ripara dal dover portare motivazioni dell’applauso stesso e gratifica tutti. Troppo spesso poi chi “criticava” lo faceva perchè ci credeva per davvero…
    Ciao e scusami se ti ho offeso (potrà sembrare strano, ma non ne avevo intenzione). Passo e chiudo.

  5. Confesso: stò dalla parte degli tsunami, dei terremoti, dei virus, della pellagra, della peste bubbonica, delle 7 piaghe d’egitto, dei 4 cavalieri dell’apocalisse e attendo con trepidazione il 2012 …. anche se come Snuppy io, quando sono solo, “stò con le farfalle” …..HUAAUUUUUU….!!

  6. Noi umani non siamo diversi da mosche olearie, tsunami, e virus, anzi siamo peggio quindi ancora una volta sto dalla parta della natura, e ululo a chiaror di luna…

  7. FORSE NON è QUESTIONE DI SCELTA MA DI APPARTENENZA. Lì, LE DIVISIONI NON CI SONO PIù. E LUPO è TUTTO. COSì COME LA MOSCA TSE-TSEO LA PAGINA DEL GIORNALE. SIA CHE LA USI PER LEGERe, INCARTARE QUALCOSA O PULIRTI IL SEDERE.

    IL LUPO, LA MOSCA , LA PGINA, CHE SIANO INSEPERATi?
    COSì COME I MONDI NON CONTRAPPOSTE DI UNA RELATà MULTIDIMENSIONALE CHE ATTRAVERSO LE FESSURE, LE CREPE, LE BRECCE DI UNA REALTà CHIUSA, DIETRO E DAVANTI A TANTE DEFINIZIONI DISTINTE, OCCHIEGGIA, SUSSURA,URLA. ASCOLTIAMO IL RICHIAMO.

    L’ASCOLTO NON GARANTISCE NIENTE. ASCOLTARE E’ UN IMPEGNO. DESTABILIZZANTE, SPESSO. Che meraviglia!

    VI ABBRACCIO. E MI SCUSO PER IL MAIUSCOLO, PER PIGRIZIA NON RISCRIVO, PER PIGRIZIA.
    MI SCUSO PERCHE’ HO LETTO CHE SCRIVERE MAIUSCOLO SIGNIFICA, NEL LINGUAGGIO WEB, ALZARE LA VOCE…INVECE IO PREFERISCO I SUSSURRI. CHE CONTRADDIZIONE, EH?

    🙂

  8. Io invece nn commento,posso dire soltanto che l’ho intravisto.
    Troppo veloce ….è riscito a sfuggirmi .
    Sappiamo tutti che nn ama farsi vedere dall’uomo.
    In Alta val trebbia precisamente sotto i boschi della colonia montana di Rovegno.

    Circa un anno fa, stavo arrivando dalla parte di Casanova transitando per un sentiero che porta sottostrada alla colonia.
    Ero in moto ed andavo veloce
    ad un certo punto alla fine di un tratto rettilineo ho vsto un LAMPO …fuggire dietro la curva.
    Ho capito immediatamente che si trattava di un animale dal suo scatto.
    Quello che nn avevo capito pero’ era che tipo di animale ….
    Decisamente di taglia media , carbonato e TRES RAPID!
    Allora a questo punto giu’ con il gas a riacchiapparlo, avro’ impiegato 6 secondi al max e mi sono trovato con la moto nel punto esatto cioè dietro la curva che si era fiondato.
    Ho smesso di guardare il terreno e aime’ la moto ha perso l’anteriore su di una pietra e sono volato x terra nello stesso momento in cui l’ho parzialmente visto.
    La sua parte posteriore, zampa coda e poi stop, è sparito inghiottito nelle foglie.
    Era estate per precisione Giugno.
    Poi ho pensato che poteva essere benissimo un cane pastore tedesco , ma quante volte incontri cani da pastore nei boschi senza il loro padrone anche al seguito ?
    Poi quando mi sono alzato ho provato a cercarlo ma era gia’ lontano…..un razzo !
    Spero comunque di rincontrarlo magari anche senza dovere volare a terra.

  9. L’attesa replica.

    Quanto tempo ho passato a cercarlo… dormendo nei boschi in tenda, pattugliando le montagne con il telescopio . Sentendo i dettagli di chi ci è riuscito,a volte invidiandolo e cercando di immaginare l’attimo.
    Trovando le sue tracce i suoi escrementi i segni della sua presenza.
    Ma niente…ed ancora niente… ezecchiele proprio nn mi voleva incontrare.
    Finalmente ieri a circa due anni dell’avvistamento precedente sono incappato in due cuccioli di circa 1 mese .La cosa incredibile e che è capitato a circa 300 mt dal posto dove l’ho visto la prima volta.
    Sempre colonia montana di rovegno, direzione casanova ma questa volta gli esemplari erano sull’asfalto.
    E’ capitato per caso, stavo recandomi sul monte alfeo per provare il mio nuovo telescopio e la fortuna- sfortuna tra virgolette mi ha giocato un tiro strano….
    Ero sempre in moto ed all’improvviso la candela mi lascia, la moto si spegne ed addio al programma .
    Affranto ed incavolato nero comincio a spingere considerando lo zaino tattico che mi porto sempre sulle spalle …il caldo e l’umidita di ieri poi rendono il tutto dedisamente pesante. Unico lato positivo concordo nel pensare che se mi fosse capitato sull’alfeo oppure in una mulattiera lontana sarebbero stati sicuramente guai grossi.
    Dopo 5 minuti di sforzo comincia una lievissima discesa , salto sulla mia moto per sfuttare appieno la forza di gravita.
    Proprio questa circostanza mi ha permesso di avvicinarmi senza fare rumore alcuno, i lupetti erano sul ciglio dx della strada, giocavano incuranti della mia presenza.
    Appena mi hanno visto sono schizzati nella fitta bocaglia , ho abbandonato subito la moto e mi sono gettato pure io nella macchia notando la madre che si apprestava a fuggire insieme a loro.
    Erano grandi poco piu’ di una scatola di scarpe , colre beige chiaro aspetto inconfondiblie, lupetti a tutti gli effetti .Precisamente è accaduto nell’esatta posizione della strada che costeggia l’ex maneggio ormai abbandonato.L’avvistamento è durato una manciata di secondi , per me interminabil..li portero sempre nei miei ricordi migliori.
    Mi ritengo davvero fortunato, è stato bellissimo .
    Ho spinto la dannata moto senz piu’ risentimento verso di lei ,certo al fatica è stata notevole ma va bene cosi’.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...