Disoccupate le strade dai sogni


Ecco una di quelle notizie che avrei preferito non trovarmi a leggere e a cui non vorrei pensare. Più passano gli anni e più ci rendiamo conto che gli spazi di libertà si riducono, le possibilità di dare vita a immaginari alternativi si azzerano proprio per tutti coloro che non dispongono di risorse finanziarie o non si rassegnano a vendere il proprio “tempo di vita” per procurarsele.

Da indymedia

Le ragazze e i ragazzi della comune di Campanara, nella valle del Senio, fanno sapere di avere urgentemente bisogno del sostegno di un avvocato, dopo essere saliti sul tetto per impedire lo sgombero. Chi fosse disponibile lo segnali a redazione@zic.it in modo da mettersi in contatto con Campanara.
12 giugno 2009

Campanara

http://www.zic.it/zic/articles/art_4779.html

Più di sessanta poliziotti in tenuta antisommossa si sono presentati questa mattina per effettuare lo sgombero e porre i sigilli al “Casone”, uno dei casolari occupati di Campanara, sull’appennino, in Valle del Senio, a cavallo tra le province di Ravenna e Firenze. Una parte degli abitanti è quindi salita sul tetto per difendere lo stabile occupato da tempo. Al momento un gruppo di occupanti si sta recando ad un incontro con il sindaco, neo eletto per il PD, che ha scaricato la responsabilità dello sgombero su Ministero dell’Interno e Prefettura sulla base di non meglio precisate informative sugli occupanti. Seguiranno aggiornamenti.
12 giugno 2009

http://www.zic.it/zic/articles/art_4772.html

Annunci

3 risposte a “Disoccupate le strade dai sogni

  1. ciao
    ho aspettato qualche giorno a scrivere un commento a questa notizia, sperando che apparissero altri commenti
    invece niente…
    io quando ho letto ma soprattutto ho visto il filmato dello sgombero ci sono rimasto male, triste per la sorte delle persone che stavano abbandonando forzatamente le case e incazzato con chi esegue sempre, costantemente, qualsiasi cosa accada, gli ordine dall\’alto.
    Diceva uno degli sgomberati: \”che cosa ci fai poi con i soldi che guadagni, ci compri un Suv?\”

    ecco, purtroppo siamo così tutti in linea di montaggio e se uno sgarra va bastonato, deve essere d\’esempio per gli altri che non ci provino

    tutta la mia solidarietà (e quella di mia moglie che dopo aver visto il filmato ha pianto) alla comunità di Campanara.

    Noi stiamo iniziando ora un percrso di \”uscita\” dalla città/civiltà, in modo diverso e più lento ma ci sentiamo vicini a tutti quelli che prima di noi hanno iniziato con tanto coraggio

    ciao
    Enrico

  2. ma poi com’e’ andata?aspettiamo notizie su campanara sperando che i ragazzi c’e l’abbiano fatta!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...