Venerdi 17


… E saliremo le nuvole su ascensori di lacrime

vedremo questo tempo

che ci sbianca le pagine,

ci bombarda di grandine

ci scortica di vento …

Massimo Bubola

grandinata-2-17-4-2009

La giornata è di quelle limpide e terse, la luce radente di un sole appena spuntato dalla montagna fà brillare il verde delle erbe scapigliate da una brezza fresca e gradevole. Oggi orto, mi dico alla prima sigaretta … oggi orto e al diavolo le sfighe. Scendo dopo un pranzo leggero che consumo in fretta, voglio trapiantare delle insalate, visto che il cielo si vela velocemente e le nuvole spuntano da nord-ovest. Faccio in tempo a terminare e le prime gocce … e che gocce! Corro a casa, ritiro i panni e dato che la stufa funziona mi scaldo un caffè.

grandinata-17-4-2009

Tac – tac -tac la grandine comincia a battere sulle tegole: sono le 14.20 …  un uragano di acqua e grandine e vento spazza la valle che piano piano si imbianca, io guardo dalla finestra pensando che appena asciuga ricomincio da capo, perchè gli imprevisti, i venerdì 17,  si affrontano  senza scomporsi troppo:  si riprende da dove è possibile, si aggiusta quello che si può e si progettano cose ancora più belle. L’uragano termina dopo un paio di ore e per uscire spazzo la grandine dagli scalini. Il gallo “asterix”, un poco frastornato, canta la sua sfida al giorno, quello di oggi e quello di domani, e io gli faccio compagnia.

Annunci

Una risposta a “Venerdi 17

  1. Pingback: Venerdi 17

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...